Ricetta dei pizzoccheri: uno dei tesori piú preziosi della Valtellina

Come ho già scritto in questo post, i pizzoccheri sono uno dei piatti simbolo della tradizione culinaria della Valtellina, una meravigliosa terra racchiusa tra le Alpi ubicata nell’alta Lombardia al confine con la Svizzera. Sono tanti i prodotti tipici di questa vallata, ma i pizzoccheri sono quelli a cui personalmente sono piú legata. Ricordo con affetto le giornate passate a correre tra i prati nei monti in provincia di Sondrio quando ero bambina e la voracitá con cui spazzavo il piatto di pizzoccheri fumanti che mia nonna preparava usando il paiolo sul fuoco. O tutte le volte che torno in Italia in inverno e chiedo alla mia mamma di prepararmeli per il pranzo della domenica perché quando fa freddo non c’é niente che scaldi il cuore piú di una teglia di pizzoccheri caldi.

I pizzoccheri sono tagliatelle corte fatte di grano saraceno (da qui il tipico colore grigiastro) che secondo la ricetta tradizionale valtellinese vengono cotti e serviti con burro fuso, patate, formaggio Bitto e/o Casera e verdure di stagione. Per rendere omaggio fino in fondo alla Valtellina, consiglio di accompagnare i pizzoccheri da uno dei vini tipici della zona: Sfursat, Sassella o Inferno. Una bomba calorica che peró garantisco vi rimetterá in pace con l’universo!

Ricetta pizzoccheri alla valtellinese

Ricetta pizzoccheri alla valtellinese © Sg

pizzoccheri – ingredienti per 4 persone

Continua a leggere

Come cucinare un piatto vegano gustoso e colorato

Oramai conosco più di un vegano e devo ammettere che la motivazione etica stante dietro a questa scelta alimentare mi affascina sempre di piú. Buongustaia e golosa come sono, non credo che riuscirei mai a rispettare una dieta così rigida, ma penso che ogni tanto sia bello cucinare e mangiare un piatto vegano fatto con alimenti che non provengano in alcun modo dallo sfruttamento degli animali. E così a volte mi diverto a sperimentare ricette vegane che siano gustose e non mi facciano sentire la mancanza di carne, pesce, uova o latte e derivati.

Ho deciso quindi di lanciarmi in una preparazione semplice che strizza l’occhio alla cucina levantina, che amo cosí tanto. Ecco a voi il mio piatto vegano a base di quinoa, falafel, verdure al forno e humus!

Piatto vegano a base di quinoa, verdure e falafel

Piatto vegano a base di quinoa, verdure e falafel © Sg

Continua a leggere

Trenette al pesto: la ricetta di una ligure

Ok lo so, non ho origini liguri e quindi forse non ho le credenziali per poter insegnare qualcosa sul pesto, il meraviglioso prodotto amato e rispettato in tutto il mondo e sulle trenette, che sono altrettanto fantastiche. Ma ho una carissima amica di famiglia che é nata, cresciuta e tuttora vive ad Alassio che mi ha dato la sua personale ricetta delle trenette fatte in casa con pesto. Si tratta di una variante del classico pesto alla genovese e la voglio condividere perché la trovo eccezionale!

Trenette al pesto

Trenette al pesto © Le ricette di Lara

Continua a leggere

Lasagne con asparagi, scamorza e mandorle

Amo le lasagne e amo gli asparagi. Quindi la combinazione lasagne + asparagi per me si avvicina abbastanza all’idea di godimento assoluto. Quando mi sono imbattuta nella deliziosa ricetta Lasagne con asparagi, mandorle e scamorza sul blog Gnambox, ho capito che sarebbe entrata nella mia top 10 delle ricette da fare a casa preferite di sempre!

Ecco il risultato dei miei sforzi:

Lasagne asparagi, mandorle e scamorza

Lasagne asparagi, mandorle e scamorza ©Sg

lasagne con asparagi, scaMORZA E MANDORLE – GLI INGREDIENTI per 4 persone

  • una decina circa di fogli di lasagne
  • 1 kg asparagi
  • 500 g ricotta
  • 600 g scamorza fresca
  • 100 g mandorle pelate
  • sale, pepe, olio evo

Continua a leggere

Piatti e ricette tipici della Valchiavenna

Metá del mio sangue e il mio cognome vengono dalla Valchiavenna, che per chi non fosse esperto della zona é una regione alpina nella provincia di Sondrio al confine con la Svizzera. Negli anni ’70  mio nonno nei prati sopra Villa di Chiavenna ci ha costruito una baita tutta di legno dove ho passato le estati della mia infanzia correndo libera come un leprotto. Inutile dire che sono molto affezionata sia a quelle montagne e valli sia alla sua meravigliosa tradizione di cibo. Durante quelle vacanze, mangiavo polenta e bresaola in abbondanza, per avere le energie sufficienti per camminare nei boschi e nuotare nel lago. Oggi tutta quell’energia non mi serve più, ma ogni volta che torno in Valchiavenna non riesco a resistere a quelle pietanze così gustose.

Perdipiù in Valchiavenna si ha la possibilità di gustare prodotti gastronomici in ristoranti molto particolari detti ‘crotti‘, cavità naturali tipiche della zona usate per conservare cibi e che in molti casi sono state convertite in taverne che offrono appunto prodotti tipici.

Ecco i prodotti e ricette della Valchiavenna con cui sono cresciuta e che amo di più:

pizzoccheri

Piatto principe della tradizione valchiavennasca e valtellinese, i pizzoccheri sono delle tagliatelle corte preparate sia con farina di grano saraceno che con normale farina bianca. La ricetta classica prevede che i pizzoccheri siano conditi con burro fuso, bietole o verza, parmigiano, formaggio Casera e una spolverata di pepe. E c c e z i o n a l i.

Pizzoccheri

Pizzoccheri © Sg

Continua a leggere