Come cucinare un piatto vegano gustoso e colorato

Oramai conosco più di un vegano e devo ammettere che la motivazione etica stante dietro a questa scelta alimentare mi affascina sempre di piú. Buongustaia e golosa come sono, non credo che riuscirei mai a rispettare una dieta così rigida, ma penso che ogni tanto sia bello cucinare e mangiare un piatto vegano fatto con alimenti che non provengano in alcun modo dallo sfruttamento degli animali. E così a volte mi diverto a sperimentare ricette vegane che siano gustose e non mi facciano sentire la mancanza di carne, pesce, uova o latte e derivati.

Ho deciso quindi di lanciarmi in una preparazione semplice che strizza l’occhio alla cucina levantina, che amo cosí tanto. Ecco a voi il mio piatto vegano a base di quinoa, falafel, verdure al forno e humus!

Piatto vegano a base di quinoa, verdure e falafel

Piatto vegano a base di quinoa, verdure e falafel © Sg

Continua a leggere

Le mie vellutate del cuore

Recentemente mi è venuta questa fissa per le zuppe, con una passione particolare per le vellutate. Sono calde, sanno di casa, sono sane, leggere, nutrienti e facili da preparare. Adoro andare al mercato a scegliere la verdura, tornare a casa e iniziare a mondare e tagliare a pezzetti carote, zucca, patate, sedano e compagnia bella. Il profumo è freschissimo e mi fa sentire così vicina alla terra dalla quale questi prodotti vengono. Ci sono mille modi e varianti per cucinare una vellutata ed è bello cambiare, sperimentare e creare le proprie ricette.

Ecco le mie 5 vellutate preferite, quelle che amo preparare e mangiare nelle sere fredde. Le porzioni sono per 2 se le considerate come piatto unico o per 4 se avete intenzione di mangiare anche altro.

Vellutata di lattuga

Ho scoperto questa ricetta grazie a Giallozafferano e me ne sono innamorata, soprattutto perchè mi ha insegnato che si può utilizzare la lattuga non solo per fare insalate!

Ricetta:
Preparare il brodo vegetale (circa 750cl). Fare appassire in una pentola con olio il porro affettato. Eliminare le foglie più esterne del cespo di lattuga, staccare le foglie rimaste, lavarle, tagliarle a listarelle e unirle in padella dopo che il porro sarà imbiondito. Fare cuocere qualche minuto e unire il brodo caldo. Continuare la cottura per circa 20 minuti a fuoco dolce, aggiustando di sale e pepe se necessario. Scolare la lattuga e frullarla separatamente. Aggiungere 30g di pangrattato al liquido di cottura e mescolare dolcemente. Unire la crema di lattuga e continuare a cuocere fino a che non si avrà la consistenza desiderata.

Vellutata lattuga e yogurt con pane integrale fatto in casa

Vellutata lattuga e yogurt con pane integrale fatto in casa © Sg

Continua a leggere

Zuppa di legumi: la ricetta che mi scalda il cuore

Amsterdam è una città meravigliosa, internazionale, piena di sogni e possibilità, ma di certo il clima non è tra i suoi punti di forza. Qui l’autunno inizia molto presto: mentre in Italia si fanno gli ultimi bagni e i miei amici si lamentano perchè stanno iniziando ad usare il lenzuolo per dormire, io già indosso maglioni e sciarpe e di notte apprezzo il tiepidino dato dal piumino. Quest’estate in particolare la pioggia e il vento non ci hanno risparmiati e il mese di agosto è stato un’anteprima di cosa ci aspetterà nei mesi a venire.

Cosa fare quando si torna a casa inzuppati di pioggia dopo una giornata di lavoro? Il mio personalissimo rimedio consiste nel cucinare una zuppa di legumi che mi scaldi un po’ e che mi ricordi che l’autunno e il freddo possono essere incantevoli. La zuppa che sobbolle in cucina mi fa venire in mente le serate passate in montagna quando ero piccola, i pigri pranzi domenicali, le gite invernali in Toscana, la pienezza e la semplicità delle cotture lente e a fuoco basso.

Zuppa di legumi con fagioli borlotti, lenticchie, orzo e ceci

Zuppa di legumi con fagioli borlotti, lenticchie, orzo e ceci © Sg

Sono una grandissima amante dei legumi: sono ingredienti semplici ma complessi, genuini ma versatili e sono un elemento centrale di tantissimi piatti delle cucine regionali italiane (e non solo). Amo cercare nuove varietà al mercato o nei negozi biologici, per poi combinarli in modo sempre diverso.

Negli anni ho provato molte ricette, ma più sperimento più mi convinco che la zuppa di legumi che amo di più sia quella che ho trovato nel mio primo ricettario (rigorosamente cartaceo!): il Cucchiaio d’argento. Ecco quindi la mia ricetta preferita per la minestra di orzo e legumi.

Continua a leggere