Wicky’s Wicuisine Seafood a Milano: molto piú che cucina fusion

Mi é bastata una cena da Wicky’s per farlo entrare nella mia top 5 di ristoranti a Milano. Wicky’s ha un’idea innovativa di cucina (almeno per il panorama milanese), é capace di creare sapori complessi ma immediatamente piacevoli ed riesce a far fare al nostro palato il giro del mondo con un solo piatto. Lo chef Wicky Priyan é originario dello Sri Lanka e ha lavorato molti anni in Giappone imparando la grande tecnica e i segreti della cucina kaiseki e ha portato a Milano qualcosa di mai assaggiato prima.

Wicky’s é tecnica, é fantasia, é grandi materie prime, é…marinatura. Sí, perché dopo un menu degustazione da Wicky’s ho compreso che il pesce crudo non esprime tutto quello che puó senza una marinatura magistrale. Salse che paiono pozioni magiche in grado di dare il tocco e lo sprint perfetti a piatti che forse non sapevano di averne bisogno. Marinature che a volte sanno di Giappone con soia e yuzu, altre che sembrano venire dal sud-est asiatico a base di zenzero, lemongrass e coriandolo, altre ancora dal sapore mediterraneo con basilico, sale, olio d’oliva e pepe, oppure con tutti questi ingredienti e altri ancora messi insieme a creare qualcosa di unico.

Wicky's interno

Wicky’s interno @ wicuisine.it

Il locale si trova in pieno centro ed é costituito da due sale principali: la prima piú tradizionale e la seconda con tavoli e un tipico bancone alla giapponese per essere seguiti direttamente dallo chef. Dalla cucina a vista si puó ammirare un teatro vivente con la brigata che danza intorno ai fornelli e ai piatti. Lo staff é molto professionale e una menzione speciale va ad Anna, la preparatissima e piacevole sommelier che si é divertita a propormi abbinamenti di vino che altrimenti mai avrei scelto.

Ecco tutti i favolosi piatti che ho gustato:

Continua a leggere

Tartufo bianco: i 10 migliori ristoranti dove mangiarlo in Piemonte

Da qualche settimana é arrivato ufficialmente l’autunno. L’estate termina, le giornate si accorciano, il freddo comincia a farsi insistente, ma c’é un grande lato positivo associato all’autunno: si inaugura la stagione del tartufo bianco! Come ho giá spiegato qui, il tartufo bianco é un fungo che cresce sottoterra di fianco alle radici di alberi quali il tiglio, il rovere o il ciliegio e ha un profumo e un sapore molto particolari che ben si differenziano dal meno pregiato tartufo nero. Il tartufo bianco viene raccolto nella zona intorno ad Alba ed é venduto solamente nel periodo che va da settembre a dicembre.

Uno dei miei riti autunnali preferiti consiste nell’andare in Piemonte e gustarmi un pranzo o una cena a base di questo fantastico prodotto. In teoria il tartufo si abbina bene a tutto ció che é previsto nel menu, ma ci sono alcuni grandi classici piatti piemontesi che non si possono proprio perdere come l’uovo in tegamino, i tajarin e la carne cruda. Ho girato tanti ristoranti negli ultimi anni e voglio condividere con voi la lista dei miei posti preferiti!

10 migliori ristoranti dove mangiare tartufo bianco in piemonte

Tartufo bianco in uno dei migliori ristoranti in Piemonte

Tartufo bianco in uno dei migliori ristoranti in Piemonte © il mio amico Michael Potts

Continua a leggere

Beulings, uno dei miei ristoranti preferiti ad Amsterdam

Si dice sempre che in Olanda non si mangia bene, che gli olandesi non hanno nessuna cultura gastronomica, che per loro il cibo é come benzina vale a dire qualcosa che alimenta il corpo senza che ne venga ricavato alcun piacere. Con grande sollievo per noi expat e per i turisti che cercano un’esperienza culinaria di buon livello, ho scoperto che diversi ristoranti rappresentano un’eccezione a questa regola e Beulings é sicuramente uno di questi.

beulings – il locale

Il ristorante si trova in una vietta in una zona centrale tra due dei principali canali della cittá, il Singel e l’Herengracht. Il locale é deliziosamente piccolo e ospita pochi tavoli (motivo per cui é bene sempre prenotare con un certo anticipo), l’arredamento é minimal ma curato nei minimi dettagli e l’atmosfera é piacevole e rilassante.

Tavolo da Beulings

Tavolo da Beulings © Sg

Beulings – la cucina e il menu

Tutti i piatti di Beulings risentono di contaminazioni francesi, italiane e a volte asiatiche e il punto di forza é il valore e la dignitá che vengono dati ad ogni singolo ingrediente (un esempio tra tutti, il piatto a base di patate bollite che é semplicemente divino!). Non é possibile ordinare á la carte: ogni giorno vengono preparati piatti diversi che vengono proposti in un menu degustazione da 5, 6 o 7 portate. Personalmente adoro questa formula perché solo cosí é possibile avere una panoramica esaustiva del lavoro di uno chef e della sua squadra (oltre al fatto che le porzioni sono abbastanza piccole, quindi non si esce dal ristorante strapieni – altra cosa che apprezzo molto). Il rapporto qualitá-prezzo a mio avviso é ottimo trattandosi di Amsterdam:

Continua a leggere

Ristoranti a Roma: la lista dei miei preferiti di sempre

Amo Roma. L’ho giá detto e ridetto in questo altro post in cui racconto uno dei miei ultimi weekend nella cittá eterna. Uno dei motivi per cui adoro Roma é la sua incredibile offerta di ristoranti e il suo storico patrimonio gastronomico. Grazie alle tante visite, alle ricerche che non mi stanco mai di fare e ai consigli degli amici, ho deciso di compilare una lista su quelli che ritengo essere i migliori ristoranti a Roma! Siete d’accordo con la mia classifica? Avete qualche chicca da condivere?

Tonnarelli cacio e pepe, impossibile non trovarlo nei ristoranti a Roma

Tonnarelli cacio e pepe, impossibile non trovarlo nei ristoranti a Roma © Sg

Continua a leggere

Le Restaurant ad Amsterdam, una cena da favola

Dopo 4 mesi passati a cercare una nuova sistemazione ad Amsterdam, io e il mio ragazzo finalmente troviamo l’appartamento giusto (quello che quando lo vedi senti la pancia che grida: “é lui!”) e decidiamo che l’occasione merita una celebrazione speciale. Una casa nuova per me equivale a un nuovo inizio: un nuovo quartiere da esplorare, nuovi vicini da conoscere, nuovi progetti da concretizzare, nuove emozioni da provare. Direi che un piccolo festeggiamento per tutta questa roba é il minimo, no?! La meta della nostra cenetta romantica celebrativa é stata Le Restaurant.

Avevamo letto tante belle recensioni su Le Restaurant, piccolo ristorante nel quartiere De Pijp insignito di una stella Michelin. La cucina é di ispirazione francese ed é fatta di materie prime freschissime in base alla disponibilitá giornaliera al mercato (il ristorante dista poco dal famoso mercato di Albert Cuypstraat). Il menu cambia molto di frequente e in tutti i piatti c’é sempre un delicato equilibrio tra tra la ricerca di modernitá e tradizione. La selezione dei vini é particolamente interessante e il loro motto (che personalmente adoro) é: “ingredienti semplici e cucina di altissimo livello“. L’ambiente é intimo e i proprietari e lo staff in generale sono rilassati ma attenti e riescono ad essere professionali e simpatici allo stesso tempo.

Ecco i meravigliosi piatti che ho mangiato a Le Restaurant:

Amuse bouche de Le Restaurant

Amuse bouche de Le Restaurant © Sg

Continua a leggere