Party natalizio: il galateo delle feste

Il Natale è sempre più vicino e le occasioni di incontro e convivialità in questo periodo aumentano esponenzialmente. Party natalizio organizzato dall’ufficio, cene con gli amici, drink con i colleghi, regali, auguri…il mese di dicembre è un susseguirsi vorticoso di impegni più o meno piacevoli.

E ogni anno è sempre la stessa storia con i dubbi legati al galateo delle feste e cene di natale: quante persone dovrei invitare al mio party natalizio? cena in piedi o seduti? che vino dovrei offrire ai miei ospiti? cosa posso portare a una cena a cui sono stato invitato? solo auguri o anche regalo?

Ho deciso quindi di creare il mio personale vademecum che sia utile per fare sempre bella figura ad un party natalizio!

Party natalizio

Party natalizio © Flipboard.com

PARTY NATALIZIO A CASA

Sono una grande fan delle cene natalizie a casa e ogni anno ne organizzo almeno una. Al padrone di casa è richiesto un po’ di lavoro – occuparsi degli inviti, pensare al menu, cucinare, etc… – ma la soddisfazione di avere una bellissima occasione per essere tutti riuniti e l’intimità che si crea in casa sono due ottimi motivi che ogni volta mi spingono a organizzare un party natalizio casalingo. Ma quali sono le regole basilari per dare un ricevimento che sia di successo? Tutte le decisioni ruotano in base a un fattore cruciale: il numero degli ospiti. Ci sono 3 alternative a tale proposito:

  1. cena seduti: solo nel caso in cui il tavolo riesca ad accogliere tutti gli invitati – per ogni ospite dovrebbe essere calcolato uno spazio di almeno 70/80 centimetri
  2. nel caso in cui la condizione di cui sopra non possa essere rispettata, si dovrebbe optare per un party in piedi – attenzione però a prevedere dei punti di appoggio altrimenti i vostri ospiti saranno costretti a muoversi come giocolieri per tutta la serata
  3. se la casa fosse molto piccola e non si riuscissero ad ospitare agevolmente tutti gli invitati previsti (nè seduti nè in piedi), l’unica opzione è organizzare più party e suddividere le persone tra le varie serate

Per quanto riguarda il menu, a optare per una proposta semplice non si sbaglia mai (specialmente se non si è abituati a invitare tante persone a cena molto spesso). Particolare attenzione deve essere data al vino, che deve sempre essere di un certo livello – le bottiglie non devono essere necessariamente costose, ma di qualità.

regali sí o no

Sono tre le regole fondamentali che bisognerebbe seguire riguardo a questo tema spinoso:

  1. mai regalare qualcosa senza il biglietto: è impersonale e alquanto triste
  2. se si viene invitati a casa di qualcuno, mai presentarsi a mani vuote – che sia un dolce o una bottiglia di vino poco importa, basta che non interferiscano con il menu previsto dalla serata (sempre chiedere in anticipo al padrone di casa!)
  3. no a regali troppo impegnativi e costosi che possano mettere in imbarazzo l’altra persona

BUONE MANIERE a tavola

Ecco un po’ di appunti di buona conversazione utili da ripassare prima di una cena con altre persone:

  • evitate di parlare di argomenti spiacevoli o imbarazzanti
  • se qualcuno parla male dei non presenti cercate di defilarvi (state certi che quella persona parlerà male di voi alla prossima occasione)
  • cercate di cambiare discorso se notate che un dibattito può sfociare in una discussione
  • ascoltate sempre il vostro interlocutore e non parlate in continuazione
  • non parlare o ridere a bocca aperta mentre state mangiando

inviare gli auguri

Sì ad auguri via email e tramite Facebook, a patto che i messaggi siano personalizzati, originali e magari corredati da una bella foto (assolutamente vietate le immagini banali!). Sms e Whattsapp bocciati, promossa la  telefonata che non passa mai di moda. Il massimo dell’eleganza? Auguri scritti a mano su un cartoncino e spediti via posta.

Che dite, siamo pronti per la nostra prossima festa natalizia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *