A cena con Berton

Il Ristorante Berton mantiene le promesse che il suo nome si porta appresso: grande tecnica, ingredienti eccezionali, creatività e sperimentazione di altissimo livello. Ci sono andata a cena e sono rimasta a bocca aperta.

Brodo di prosciutto crudo, merluzzo arrosto, purea di patate, pane al prezzemolo e rapanelli

Brodo di prosciutto crudo, merluzzo arrosto, purea di patate, pane al prezzemolo e rapanelli © Sg

lo chef berton

Il suo fondatore, Andrea Berton, è l’anima di questo gioiello della ristorazione milanese e vanta un curriculum eccezionale: ex allievo di Gualtiero Marchesi, ha lavorato all’Enoteca Pinchiorri e al Louis XV di Alain Ducasse, ha portato il ristorante Trussardi alla Scala ad avere due stelle Michelin, è tra i soci dei gettonatissimi Dry e Pisacco (sempre a Milano) e un paio di anni fa ha aperto il suo ristorante dove, dopo un anno, ha ottenuto una stella Michelin.

il locale

Il locale si trova nell’ex area Varesine in Porta Nuova, incastonato come una pietra preziosa tra palazzi che definiscono il nuovo skyline meneghino. L’ambiente interno è lineare e arioso (anche se forse un po’ freddo per i miei gusti), indubbiamente moderno e sofisticato. Mi è molto piaciuta l’idea della vetrata che separa la cucina dalla sala: gli avventori riescono a sbirciare i lavori della brigata, ma senza che la loro attenzione sia forzatamente diretta in quel punto.

l’esperienza

L’emozione mi prende quando leggo fino in fondo al menu: dopo un’offerta à la carte e ad un classico menu degustazione, viene proposto un menu tutto a base di brodi. Credo che nessuno prima di Berton abbia avuto questa idea geniale.

Una carrellata di portate che donano prestigio e grande dignità al brodo, piatto di primo piano della cucina italiana casalinga la cui immagine di solito viene associata ad una preparazione poco raffinata. Berton e il suo team preparano e filtrano i brodi con maestria per fare emergere la vera anima degli ingredienti, i quali diventano i veri protagonisti di un percorso in cui gli elementi solidi e quelli liquidi si fondono con molta armonia.

Brodo di pomodoro, conchiglie di pasta con crema di datterini alla brace e pomodoro verde

Brodo di pomodoro, conchiglie di pasta con crema di datterini alla brace e pomodoro verde © Sg

Brodo di cicale di mare con ravioli aglio, olio e peperoncino - da Berton

Brodo di cicale di mare con ravioli aglio, olio e peperoncino – da Berton © Sg

Brodo di Granciporro alle erbe e lemon grass, Insalata e verdure con granciporro - da Berton

Brodo di Granciporro alle erbe e lemon grass, Insalata e verdure con granciporro – da Berton © Sg

Brodo di piccione arrosto, uva fragola, crema di mais e pop corn caramellati al lime - da Berton

Brodo di piccione arrosto, uva fragola, crema di mais e pop corn caramellati al lime – da Berton © Sg

Brodo di fragola e fiori di sambuco, fragoline di bosco, crema di mandorle e meringa di fragoline - da Berton

Brodo di fragola e fiori di sambuco, fragoline di bosco, crema di mandorle e meringa di fragoline – da Berton © Sg

Il costo dei menu é pari a 120€  (i prezzi sono aumentati da quando il ristorante ha aperto i battenti) e il conto finale non é sicuramente per cene da tutti i giorni, ma é il prezzo che si deve pagare per un viaggio dei sensi strepitoso – oltre che per la qualitá e per lo sforzo creativo e di sperimentazione che Berton e il suo staff hanno fatto.

Non vedo l’ora di tornarci per poter assaggiare il menu degustazione!

INDIRIZZO: Ristorante Berton, viale della Liberazione 13 Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *