Mens sana in corpore sano

Combinare lo sport e il lavoro è dura, ma è obbligatorio se si vuole rimanere in forma. E non intendo alimentazione perfetta, pancia piatta e addominale scolpito (a questo ho già rinunciato già da un pezzo…), ma parlo di avere un corpo sano e reattivo. Io non sono mai stata una sportiva per natura e mi sono sempre dovuta obbligare a fare esercizio fisico, ma riconosco che la sensazione di benessere che si prova dopo lo sport è impagabile.

Negli anni ho sperimentato diversi tipi di attività fisica cercando quello più adatto a me. Poi ho scoperto lo yoga. Stupidamente un tempo facevo parte di quel gruppo di persone che pensano che lo yoga sia solo un’attività statica che ha che fare con la meditazione. Ho scoperto invece che ci sono molti tipi di yoga – tra cui quello che pratico oggi, il vinyasa yoga – che hanno un ritmo molto intenso e possono costituire un ottimo metodo per tenersi in forma.

Avendo un lavoro, pratico esercizio fisico prevalentemente la sera o durante il weekend e recentemente parlando con un amico che studia scienze motorie ed è esperto di nutrizione, ho scoperto l’importanza dell’alimentazione pre e post allenamento. Inutile dire che la piadina con gorgonzola e speck prima dell’allenamento è poco consigliata per affrontare al meglio gli esercizi fisici. Ma allora cosa bisogna mangiare per non avere i crampi di fame dopo appena 5 minuti di corsetta sul tapis roulant?

Alimentazione: cosa mangiare prima e dopo yoga

Alimentazione: cosa mangiare prima e dopo yoga © Fitday.com

corretta alimentazione pre e post sport: le regole

Apparentemente non esiste la dieta perfetta e un’alimentazione ideale per tutti, bisogna tener conto delle caratteristiche personali e dello stile di vita di ognuno. I carboidrati aiutano a fornire l’energia giusta, soprattutto quelli contenuti nei cereali, nei tuberi e nei legumi. È importante che questi siano combinati con alimenti di origine animale – carne, pesce, uova, latte e latticini. Un esempio? Un piatto di farro con pollo, pomodorini e radicchio, o un’insalatona con mais, tonno al naturale, noci e olio d’oliva oppure filetto di salmone accompagnato da verdure grigliate. Da evitare assolutamente i cibi fritti, grassi e l’alcool (l’aperitivo lo possiamo rimandare a domani…).

Se ci si allena nel tardo pomeriggio e si ha bisogno di uno snack prima dello sport, un frutto o un paio di fette biscottate con marmellata (magari senza zuccheri…) circa un’ora e mezza prima dei consueti esercizi sono la soluzione ottimale.

Per quanto riguarda il post-allenamento, si sa che è sbagliato pensare “posso mangiare in serenità perchè tanto ho fatto sport” e questo è uno dei principali motivi per cui la bilancia il giorno dopo non si sposta di mezzo millimetro, anzi…Importantissimo per una corretta alimentazione è reintegrare i sali minerali e le vitamine: via libera quindi a succhi di frutta, gallette di riso/mais, una banana preferibilmente matura o un centrifugato di frutta e verdura. Ma non dimentichiamoci la cosa più importante: bere! Sempre: prima, dopo e durante l’allenamento, circa un litro d’acqua in totale per ogni allenamento.

Non resta che preparare la borsa e…tutti ad allenarsi! Ma in palestra non ci si va mica in macchina vero? Meglio la bicicletta o una bella camminata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *