Che c’è di nuovo a Milano

Qualche weekend fa sono tornata a Milano per partecipare al matrimonio di una cara amica e ne ho approfittato per dare un’occhiata ad alcune delle nuove cosine spuntate in città con l’avvento di Expo. Progetti di riqualificazione urbana, nuovi musei e locali dove bere e mangiare, iniziative di ogni genere:  sia che si voglia essere pro o contro Expo, è innegabile che la città stia vivendo un momento effervescente. Abitando all’estero e non seguendo questi cambiamenti nel quotidiano, è stato sorprendente vedere come Milano abbia dato vita a così tanti nuovi stimoli in poco tempo.

Fondazione Prada – Bar Luce

Lo scorso maggio ha aperto le porte la nuova sede della fondazione dedicata all’arte e alla cultura presieduta da Miuccia Prada e Patrizio Bertelli. Trattasi di un progetto architettonico che combina gli spazi esistenti di una vecchia distilleria con nuove costruzioni. L’area è molto vasta – circa 20.000 mq – e ospita sia progetti permanenti che mostre temporanee di artisti contemporanei internazionali.

INDIRIZZO: largo Isarco, 2 Milano (MM Lodi T.I.B.B.)

Fondazione Prada dall'esterno

Fondazione Prada dall’esterno © Sg

La vera chicca della fondazione è il Bar Luce, progettato dal regista americano Wes Anderson (suo uno dei miei film preferiti del 2014, Grand Budapest Hotel) e che vuole ricreare l’atmosfera dei caffè della vecchia Milano. Nonostante l’ambiente sia surreale e sembri di essere sul set di un film, il posto è estremamente conviviale grazie al servizio cortese, i dolcissimi colori pastello e i prezzi abbordabili.

Aperitivo al bar Luce

Aperitivo al bar Luce © Sg

Interno del bar Luce

Interno del bar Luce © Sg

Terrazza Triennale – Osteria con vista

Lo scorso aprile è stato inaugurato il nuovo ristorante in cima alla Triennale, uno dei poli culturali di riferimento della città. Si sale al secondo piano e un corridoio porta all’ingresso del ristorante, dove un orto aromatico spalanca le porte alla splendida terrazza panoramica con vista su parco Sempione e sul nuovo skyline meneghino. Cucina leggera e molto interessante affidata allo chef stellato Stefano Cerveni; prezzi non proprio da osteria.

INDIRIZZO: viale Alemagna 6, Milano (MM Cadorna)

Terrazza Triennale

Terrazza Triennale © Sg

Vista dalla Terrazza Triennale

Vista dalla Terrazza Triennale © Sg

Darsena del Naviglio

Dopo circa due anni di lavoro, uno dei principali lavori di riqualificazione legati a Expo ha visto la luce lo scorso aprile. Piazza XXIV Maggio è stata quasi interamente pedonalizzata mentre le sponde della Darsena sono state rinnovate ed è ora possibile passeggiare su entrambi i lati. Con tutto il chiacchiericcio e l’attesa che hanno accompagnato i lavori e l’inaugurazione, mi sarei aspettata qualcosa di diverso – se non altro un po’ più di personalità e un po’ meno cemento.

INDIRIZZO: MM Porta Genova

la nuova Darsena

la nuova Darsena © Sg

Mercato del Duomo

Sempre in concomitanza di Expo ha aperto i battenti quello che diventerà uno dei posti di riferimento per le persone che vogliono pranzare o comprare cibarie di qualità in zona Duomo (avendo lavorato per anni in centro, sono molto sensibile a questo tema!). Il progetto promosso da Autogrill ricrea l’atmosfera di un mercato al coperto in cui trovare il panificio, la gastronomia, la pasticceria, la macelleria, i formaggi, il banco con frutta e verdura e molto altro ancora.

INDIRIZZO: piazza Duomo angolo galleria Vittorio Emanuele II (MM Duomo)

ingresso Mercato del Duomo

ingresso Mercato del Duomo © Sg

Purtroppo il tempo è stato poco e non sono riuscita a vedere tutti i nuovi posti che avevo annotato, spero di riuscire nelle prossime visite!

2 pensieri su “Che c’è di nuovo a Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *